Chicken fingers: strisce di petto di pollo quasi come al Mel’s Drive-in

20151023-015334.jpg
Giovedì sera sono rimasta in piedi fino a tardi per rivedere i film della trilogia di Ritorno al Futuro.
Sono film che da tanti anni mi piacciono moltissimo e non mi annoiano mai: per la bravura di Michael J. Fox e di Christopher Lloyd, perché per l’epoca in cui sono stati girati sono geniali e soprattutto perché amo il cinema, amo Hollywood e amo ricordare quando ho visitato per la prima volta gli Universal Studios, dove ho visto tra i molti set di film famosi, anche il Municipio con la torre dell’orologio e la mitica DeLorean, accanto alla quale ci si poteva far fotografare con un sosia di Doc.

20151023-015417.jpg
Se Hollywood è il luogo dove vi piacerebbe che i vostri sogni diventassero realtà, gli Universal Studios sono l’occasione per entrare e divertirsi in questo mondo di celluloide.
Visitare questo enorme studio cinematografico, che si sviluppa nella parte orientale delle colline di Hollywood, e tutto il parco a tema che lo compone, significa immergersi in una bellissima esperienza. Sempre che siate appassionati di cinema, conserviate lo spirito e l’entusiasmo dei ragazzi e siate disposti a divertirvi.

20151023-021601.jpg
Tra i tanti ristoranti di questo che a tutti gli effetti è diventato un Parco a tema, quello che forse mi è piaciuto di più è Il Mel’s Drive-In, bellissimo locale arredato in perfetto stile anni ’50 al cui esterno sono parcheggiate permanentemente delle stupende auto d’epoca proprio dello stesso periodo, che fanno parte dell’immenso parco macchine degli Universal Studios, pronte a farvi rivivere l’atmosfera del periodo di Happy Days, American Graffiti, Greese e non solo.

20151023-022139.jpg
Oltre ad ascoltare dai favolosi jukebox posizionati sui tavoli di questo locale perfetta musica anni Cinquanta, ci si può sedere sui divanetti rossi e ordinare frullati in stile Milk Shake, Anelli di cipolla fritti, Hamburger e patatine, Sandwich di pollo e deliziosi Chicken Fingers, strisce di petto di pollo impanate e cotte al forno, quasi come queste.

20151023-022424.jpg
Se pensate che vi possano piacere, vi racconto subito come le preparo.
Taglio a fette e poi a listarelle un petto di pollo ben pulito da grasso e filamenti. Lo sistemo in un sacchetto gelo a chiusura ermetica, quelli che compro all’Ikea e funzionano benissimo per molti e diversi usi.
Preparo una marinata con un vasetto di yogurt bianco, il succo di 1/2 limone, un cucchiaio di olio, sale, pepe, uno spicchio d’aglio schiacciato e peperoncino in polvere in quantità variabile a seconda del gusto personale
Mescolo bene e verso questa miscela sul pollo, che lascio insaporire in frigorifero nel sacchetto sigillato, anche tutta la notte.
Pesto con il mattarello o nel mortaio una scatola di crackers Ritz e verso le briciole in un piatto largo e profondo.
Sgocciolo le listarelle di pollo e le passo una alla volta nella panatura di cracker avvolgendole completamente, poi le allineo sulla placca del forno coperta di alluminio e le inforno a 200° per 15-20 minuti.
Nonostante manchi il tradizionale passaggio nell’uovo sbattuto, questa panatura risulta comunque dorata e croccante.

Non posso dire che questo pollo marinato e “fritto” in forno ricrei proprio l’atmosfera degli Universal Studios, ma serve almeno a farmici ripensare e a godere di nuovo di bellissimi ricordi, di esperienze entusiasmanti e di voglia di rifare tutto di nuovo.

Annunci

21 thoughts on “Chicken fingers: strisce di petto di pollo quasi come al Mel’s Drive-in

  1. Ottima ricetta e bella storia 🙂
    Io non giro tantissimo, ma di locali con ambientazione anni 50 ne conosco 1 a milano ed è una pizzeria che si chiama “Pizza Ok” dove preparano una pizza larga larga ma super sottile 🙂

    • Grazie. Il pollo fritto, anche se in questo caso è al forno in realtà, è sempre un piatto invitante e appetitoso. Io che da bambina ho vissuto il grigiore degli anni ’50 in Italia, ma vedevo al cinema i film americani, come potevo non restare affascinata da tanta eclettica profusione di colori, musica e cibo?! È un innamoramento che non si mai esaurito… Te lo ricordi Alberto Sordi in Un Americano a Roma?!
      Buon pomeriggio, Cix.

  2. Che pollo sfiziosetto, mi piace tanto, poi se cotto al forno e’ da fare subitissimo, 😀 I tuoi ricordi sono sempre tanto belli e le foto Silva, favolose, bravissima, un abbraccio cara amica, buona serata, ❤

    • Mi pare sempre strano che un piatto così buono sia anche dietetico! In effetti da Mel’s lo mangi fritto perché se no che cibo da Fast Food sarebbe? Questa versione light, comunque, è buonissima.
      Buona serata anche a te e a Chiara.

      • Lo preferisco Silva, in versione light, sai che ho sfornato il pane adesso, ho fatto focaccine, panini piccoli, e due focacce sottili grandi, tutto per domani, cosi’ non esco, c’e’ un profumo in casa e un caldo, qua piove, Willy dorme e mio marito controlla il forno con sua figlia, 😀 😀 😀 buonanotte cara, a domani, ❤

  3. Non ci crederai ma ricordandomi del tuo pollo fritto ( già provato) l’altra sera con la stessa marinata di yogurt, latte e limone ho preparato delle fantastiche cotolette di pollo al forno molto morbido e saporite!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...