La torta di mele e amaretti di mia nuora

Qualche giorno fa abbiamo pranzato a casa di nostro figlio a Treviso. Nostra nuora aveva preparato come dessert una torta deliziosa, soffice e profumata.
Prossimamente vi parlerò anche degli arrosti di pollo disossato e farcito che abbiamo gustato come portata principale, ma oggi vorrei condividere questa semplice focaccia ingannevolmente rustica, servita con una crema Chantilly che le ha dato un tocco subito elegante.

20150215-000518.jpgL’esecuzione è quella semplice di una classica torta morbida di mele.
Si montano 3 uova con 100 gr di zucchero di canna, si aggiungono 1 pizzico di sale, 140 gr di burro fuso e poi a pioggia 300 gr di farina setacciata con 1 cucchiaino di cannella e 1 bustina di lievito per dolci. Il tocco da maestro è l’aggiunta di 100 gr di amaretti pestati nel mortaio che danno al dolce un insolito sapore molto stuzzicante.
Si mescola bene e si incorporano 4 mele Golden delicious sbucciate e affettate sottili.
Si versa il composto in una tortiera ben imburrata, si spolverizza con altri 50 gr di zucchero di canna mischiati a 1 altro cucchiaino di cannella, che creerà un’invitante crosticina, e si inforna a 180 gradi per 50 minuti.
Quando si sforna la torta, si lascia intiepidire prima di servirla a fette, come si diceva accompagnata dalla crema Chantilly.

20150215-162352.jpg
A proposito della Crema Chantilly: si prepara alleggerendo una classica crema pasticciera con della panna montata ben soda. Per non farci mancare niente mia nuora aggiunge anche 1 bicchierino di Marsala.
In Francia, dove è nata, la crema Chantilly è invece semplice panna montata con lo zucchero.

Annunci

32 thoughts on “La torta di mele e amaretti di mia nuora

  1. … dalla padella in casseruola, mi hai fatto sorridere, eheheheh. 🙂
    Sai che avevo immaginato fosse una torta rustica, forse per il colore, invece è una bella sorpresa leggere che è una torta dolce peraltro mele e amaretto sono un duetto fantastico. La vostra è una famiglia dove “i cinque cappelli in cucina” sono obbligatori, li meritate tutti in pieno!
    Complimenti a tua nuora. 🙂
    Un abbraccio dolce Silva ❤

    • Ma grazie di cuore! Anche mia nuora Gloria si è divertita a leggere che fine ha fatto Simone secondo me, ma è proprio così.
      Quel bel colore ambrato della torta è dovuto allo zucchero di canna mischiato alla cannella con cui è stata spolverizzata la superficie prima di infornare.
      Ciao Affy cara, buon pomeriggio, felice serata e serena notte… poi domani ne riparliamo! Ti abbraccio anch’io.

  2. La torta di mele, un classico invernale ,ognuno di noi ne ha una ricetta della nonna alla quale è sicuramente legato….ma devo dire che questa bontà è subito da provare!!!!
    Complimenti Gloria…. E non è facile con una suocera come Silva!!!!!
    Ahahahahahahah, ciao, un abbraccione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...