Insalata Waldorf

20151003-094651.jpg
Sono passati più di 120 anni da quando il maître di origine Svizzera del famoso hotel Waldorf-Astoria di New York, Oscar Tschirky, ha creato questo raffinato contorno.
Da allora l’insalata Waldorf ha subito molte variazioni. L’originale era preparata unicamente con mele e sedano rapa, in parti uguali, tagliati a julienne e conditi con la maionese, mentre più comunemente adesso si serve con l’aggiunta di noci e lattuga. Spesso il sedano rapa si sostituisce con un gambo di sedano e a volte la mela con una pera.
Insomma di questa storica e antica insalata, da servire anche al posto del sorbetto nelle occasioni importanti, sono state create nuove varianti molto interessanti e innovative.
La più facile e veloce è comunque quella della fotografia, che è il contorno perfetto di un piatto di spiedini di pesce e prepararla è molto semplice.

Si lava qualche foglia di lattuga, si spezzetta con le mani e mette in una ciotola.
Si lava una mela dalla polpa soda, si taglia a metà, si priva del torsolo e si affetta sottile, si spruzza di succo di limone e si dispone sulla lattuga.
Si tagliano a fettine 2 coste tenere di sedano, lavate e private dei fili e si aggiungono nella ciotola.
Si sgusciano e si spezzettano sopra 5-6 noci.
Si prepara il condimento per la nostra Waldorf emulsionando bene 2 cucchiai di maionese con 1 cucchiaio di yogurt bianco, 1 pizzico di sale, una macinata di pepe e 1 cucchiaio di succo di limone.
Si versa sull’insalata e si mescola tutto delicatamente.

È un piatto famosissimo in America, citato anche nella canzone di Cole Porter You’re the Top: “You’re the Louvre Museum – You’re a Shakespeare’s sonnet – You’re the Waldorf Salad – You’re the top!”
Vale la pena di ricordare che Oscar Tschirky è anche l’ideatore delle celebri e squisite Uova alla Benedict (https://silvarigobello.com/2014/08/01/uova-alla-benedict/).

Annunci

28 thoughts on “Insalata Waldorf

  1. Silva sei unica, in tutto, anche per la risposta che hai dato a Cix, 😀 Per quanto riguarda l’insalata e’ buonissima, l’avevo provata sulla nave, un mix fresco e piacevole, i tuoi racconti legati al cibo sono interessanti e bellissimi, sono andata ad ascoltare la musica di Porter, 😉 Buonanotte tesoro, ti mando tanti baci, ❤

    • Grazie Laura! Lo sai come mi piacciono le storie dei piatti e quando si tratta di una ricetta così semplice come questa insalata, bisogna proprio raccontare qualcosa di interessante per arricchirla! Comunque ho anche altre versioni di insalata Waldorf, speriamo che qualcuna incontri il gusto delle generazioni più giovani…
      Buonanotte cara, a domani.

      • L’insalata e’ semplice ma cosi’ buona, raccontaci sempre le tue storie, le adoro, baci cara, notte, a domani! Ah la gioventu’, non sanno cosa si perdono, 😀 :D:D

  2. L’accostamento dell’insalata alla frutta è sempre un mix che adoro. Mi hai fatto venire una gran voglia di prepararla anche perchè, in questo momento, ho una gran sete e questo piatto mi sembra che abbia un sapore fresco. Notte

  3. When I entertain on Thanksgiving, I’ll serve Waldorf salad to my guests. Your salad sounds delicious, Sylva, and like Stefan, I like that you’ve lightened the dressing with a bit of yogurt. I cannot wait to try your recipe. 🙂

  4. Pingback: Insalata Waldorf autunnale | Silva Avanzi Rigobello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...