Cocktail di gamberi con salsa vodka e lime

Di antipasti insoliti e freschi in questo periodo non se ne ha mai abbastanza, vero?
Mi è tornata in mente questa abitudine di “appendere” le code di gambero al bordo dei bicchieri o delle coppette, mentre guardavo l’album del nostro viaggio negli Stati Uniti del 1989.
È un modo di servire il cocktail di gamberi molto all’americana ed è senz’altro scenografico, sia presentato su un tavolo da buffet che sui singoli piatti da antipasto.

20150711-233204.jpg
Con 2-3 cucchiai di olio, si fanno dorare in un tegame 2 spicchi d’aglio schiacciati e 1 peperoncino (che vanno poi eliminati). Si fanno sciogliere nello stesso olio 4 alici sott’olio spezzettate.
Si aggiunge 1/2 kg si pomodori ramati sodi e maturi, sbucciati e tagliati a cubetti, alcune foglie di basilico fresco spezzettate con le mani, 1 abbondante pizzico di origano, 1 macinata di pepe e 1 presa di sale.
Si fa appassire tutto velocemente, si lascia intiepidire e poi si frulla aggiungendo 1 tazza di ketchup, 1 bicchierino di Vodka, il succo di 1 lime.
Si lessano nel solito court bouillon 400 gr circa di code di gambero si sgusciano e si fanno raffreddare.
Si suddivide la salsa in 6-8 coppette da macedonia (dipende da quanti sono i vostri commensali).
Sul bordo delle coppette si alternano code di gambero e fettine sottili di lime e si completa con alcuni steli di erba cipollina.
I gamberi si mangiano con le mani, dopo averli intinti nella salsa. Non è previsto che siano accompagnati né da pane, né da grissini o crackers.

Questo antipasto che, diciamocelo, è davvero molto bello, mi è stato presentato più o meno così la prima volta al Bacchanal Buffet del Caesars Palace di Las Vegas e mi ha molto colpito.
La loro salsa non era granché comunque: probabilmente solo ketchup, Tabasco, lime e Bourbon. La mia è più complessa e francamente anche molto più buona.

Annunci

19 thoughts on “Cocktail di gamberi con salsa vodka e lime

  1. Preparerò anche questa tua spettacolare proposta. Sul gusto ormai non dubito :so per esperienza provata 🙂
    Ti chiedo: quando dici di aggiungere 1 peperoncino cosa intendi? Un peperoncino piccante fresco e intero, semi compresi??? I peperoncini siciliani sono grossi e piccantissimi…di solito ne metto un pezzettino e senza semi (così ho fatto per l’altra tua ricetta di gamberi e non ti nascondo che un pezzettino già bruciava. Noi consumiamo tanto peperoncino, ma il rischio è di annullare i sapori di base).

    • Per carità! È un rischio da non correre. I peperoncini che utilizzo sono piccolini, quelli che si trovano in commercio anche qui al Nord per intenderci. A volte tolgo i semi altre no, dipende dalla piccantezza che voglio dare al piatto. Naturalmente coi peperoncini freschi e molto piccanti ti devi regolare secondo il tuo gusto. Ne ho alcuni portati dalla Costiera Amalfitana, altri dal Messico e dalla Calabria, ma ornai sono tutti secchi. Ne sciacquo uno, in genere, e lo metto nel tegame intero, senza togliere il picciolo, così non escono i semi.
      Grazie per essere passata anche oggi.

  2. Che belli Silva, li preparo, con poco peperoncino, una puntina, 😀 tanto mio marito aggiunge sempre, come fa non lo so, baci tesoro, buona giornata, qua sole caldo ma non troppo, tvb, ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...