Salsa Thousand Island

20150520-003415.jpg
Abbiamo parlato ieri della Salsa Thousand Island, che è il condimento che preferisco tra i “dressing” che la cameriera di turno mi snocciola velocemente e spesso con un pesante accento quando ordino l’insalata in America.
In realtà non è che ci siano un’infinità di proposte tra cui scegliere: Italian, Caesar, Blue Cheese, French e appunto Thousand Island, ma all’inizio, prima di impratichirmi seriamente nella lingua e nelle abitudini alimentari statunitensi, avrei mille volte preferito che in tavola ci fosse stata semplicemente un’oliera!
La realizzazione di questo condimento dal delicato color corallo chiaro, nel quale si intravede una sorta di vivace gremolada, è molto semplice.

Si riuniscono nel vaso del frullatore 100 gr di maionese, 30 gr di ketchup, 1 uovo sodo affettato, 2 cetriolini in agrodolce a cubetti, 1 falda di peperone rosso, 1 cucchiaino di cipolla e 1 ciuffo di prezzemolo tritati, il succo di 1/2 limone, 1 cucchiaino di miele, una presa di sale e 1 pizzico di pepe di Cajenna.
Si frulla a intermittenza per sminuzzare tutti gli ingredienti e ottenere una salsa granulosa e consistente.
Adesso si può condire qualsiasi insalata!

La salsa Thousand Island è indispensabile anche per completare, in alternativa al Russian Dressing, i sandwich Reuben, dei quali vi ho parlato quando raccontavo cosa abbiamo mangiato durante una delle nostre tre volte a New York (https://silvarigobello.com/2014/05/10/reuben-ricordo-di-un-viaggio-a-new-york/).

Annunci

13 thoughts on “Salsa Thousand Island

  1. Sembra piuttosto gustosa per rinvigorire una bella e fresca insalata! 🙂
    Hai saputo tradurre alla grande il linguaggio frettoloso della cameriera di turno … sei imbattibile!
    un affettuoso abbraccio
    Affy

    • Grazie! Ormai ho imparato che vinaigrette e citronette non sono niente al confronto di altri saporitissimi condimenti complessi e saporiti che ho potuto apprezzare dopo i primi viaggi negli Stati Uniti. Quando posso li utilizzo e li condivido con lo stesso piacere.
      Felice serata Affy e buon week end.

  2. E’ troppo buona, l’ho provata, non metto il pepe, non posso, io me la mangio con il pane tostato, non dirlo a nessuno, 😀 baciotti tesoro, a domani, buona giornata, ❤

    • In certi casi “insalata” è un modo di dire, ovviamente. Dobbiamo liberare la mente dall’idea che significhi lattuga e poco altro, si tratta spesso di un vero piatto unico piuttosto ricco e molto vario. E allora addio leggerezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...