Glicine e piselli

Quando la parte ovest del nostro terrazzo assume questo aspetto, non ci sono dubbi: è arrivata la primavera!

20150411-214633.jpg
Associo sempre il periodo in cui fiorisce il nostro glicine bianco ai piselli freschi. Non per metterli insieme in una ricetta ma perché i primi piselli si trovano sui banchi dei fruttivendoli più o meno quando i grappoli lievemente profumati del glicine si allungano verso le azalee fiorite.
Infatti quando guardando fuori non vedo più le colline, è tempo di esaurire le scorte di piselli che conservo nel freezer per fare posto a quelli freschi.
Ho cucinato quindi una vellutata di piselli alla menta, che timidamente sta germogliando di nuovo sul terrazzino della cucina, quello modestissimo di cui mi occupo io, e ho dato a questa minestra un profumo un po’ più primaverile di quelle che ho cucinato durante l’inverno.

20150309-135844.jpg
Ho fatto stufare con poco olio un paio di porri mondati e tagliati a rondelle, li ho salati perché emettessero la loro umidità (ma se occorre si può aggiunge qualche goccio d’acqua).
Quando sono appassiti, ho unito 120 gr di prosciutto a striscioline e 500 gr di piselli ancora congelati, 1 patata sbucciata a cubetti e 750 ml brodo vegetale.
Ho lasciato sobbollire per un’oretta mescolando di tanto in tanto (in pentola a pressione bastano 30 minuti).
Quando la minestra è risultata cotta ho aggiunto una confezione di panna da cucina, qualche rametto di basilico e un ciuffetto di menta.
Ho frullato col minipimer, ho fatto scaldare brevemente e servito subito, con dei crostini passati al forno.

Squisita, ma mi sa che date le temperature questa è proprio l’ultima vellutata della stagione: conviene ormai passare addirittura al Gazpacho!

Annunci

63 thoughts on “Glicine e piselli

  1. Cara Silva, la vellutata di piselli deve essere ottima, ammetto però che il tuo terrazzo in fiore, così rigoglioso, con quel glicine bianco, mi ha proprio rapito!
    Buon week-end.

    • Grazie, grazie! Il merito va tutto a mio marito, che lo cura con passione e anche notevole impegno perché il terrazzo, che è in mansarda, è molto, molto grande.
      Abbiamo inoltre un altro balcone fiorito al piano inferiore e il terrazzino delle erbe in cucina: ha il suo bel da fare, ma è un hobby che gli da soddisfazione e lo coltiva (è il caso di dirlo!) con amore.
      Felice week end anche a te.

  2. Silva,che meraviglia! È bello vedere le colline,ma il tuo glicine in fiore è uno spettacolo,complimenti.
    Ottima ricetta con i piselli, è proprio profumo di primavera.
    Buona giornata

  3. Che meraviglia il tuo giardino, complimenti davvero! 🙂
    La vellutata di piselli, ultima per questa stagione, chiude in modo magnifico il cerchio! Ci lasciamo l’inverno alle spalle per accogliere una primavera piena di colori.
    Buon fine settimana dolce Silva, ti abbraccio forte!
    Affy

    • Sai Affy, se stamattina non postavo la ricetta, faceva lo stesso! I complimenti sono andati soprattutto al glicine di mio marito, ne sarà molto orgoglioso.
      Grazie, cara per la tua presenza e per i commenti, sei proprio una stella. Sii felice nel week end, eh!!

    • Grazie Manuela. Il delicato profumo del glicine è straordinario. Io sono innamorata dei fiori bianchi, hanno aromi unici e irripetibili che altri fiori colorati non hanno: mughetti, gardenie, gigli, tuberose, zagare e gelsomini non li batte nessuno!

      • verissimo Silva, i fiori d’arancio poi…sono unici, passerei la giornata ad annusarli o 12 limoni pieni di fiori , il loro profumo arriva fin dentro casa, mi dispiace perfino quando si trasformano in frutto, meno male che si alternano e la fioritura dura a lungo…Un abbraccio

  4. La vellutata di piselli è buonissima, io la faccio spesso e mi piace un sacco anche quella di zucca a cui aggiungo anche i porri.
    La foto del tuo terrazzo è veramente meravigliosa, mi fa venire in mente fresche serate estive con una tavola colorata e piatti freschi ! Buon sabato!

    • Nonostante abitiamo in un condominio piuttosto centrale, dal terrazzo che guarda le colline, pare di stare in un giardino! Mio marito ha creato queste barriere fiorite che ci isolano dai vicini e sono molto decorative. Io riesco solo a non far morire le erbe aromatiche sul terrazzino della cucina! Felice week end Manu. Ti mando via mail una foto di Lisa in Notre Dame, in scena ieri e oggi, dove lei che interpreta un gargouille, si è occupata anche dei costumi e del trucco. Mostrala a Serena per favore…. se ancora non sa cosa vorrà fare da grande (oltre a lavorare per mangiare!).

    • Grazie Marina. Il terrazzo era nato solo di fiori bianchi 15 anni fa quando ci siamo trasferiti dal centro storico, rasserenante e profumatissimo. Un po’ alla volta abbiamo sostituito le azalee con altre colorate e questo è l’attuale risultato. Di bianco sono rimasti i glicini, i rododendri, i gelsomini, le roselline tappezzanti, i rincospermi, le campanule ricadenti e le gardenie.
      Grazie per il commento anche sulla vellutata, oggi il terrazzo di mio marito ha rubato la scena alla mia ricetta!

  5. Silva il tuo terrazzo è una meraviglia,per me averlo è un sogno irraggiungibile,complimenti a tuo marito che lo cura.Io adoro le vellutate la tua è ancora più buona con i piselli coltivati da te.

    • No, non li coltivo io i piselli, mi limito a sgranare quelli che acquisto! Quando vivevamo in campagna allora sì avevo un orto che faceva invidia a tutti gli amici di città che ci venivano a trovare! Poi siamo tornati qui in città.
      Quando dopo aver vissuto in centro storico (in piena zona ZTL) ci siamo trasferiti in questo quartiere, abbiamo scelto l’appartamento anche per il terrazzo, che è grandissimo e guarda le colline. È in un condominio qualsiasi ma da qua sopra ci si scorda che 5 piani sotto passano le auto!

  6. Silva che terrazzo! Sono troppo invidiosa per parlare della ricetta. Ma dove hai scritto che se ne occupa tuo marito? A me sembra che ci sia la mano di un professionista! O i direttori di banca sono tanto più bravi dei medici col giardino!

    • No no, il mago è proprio Lino! Quando abitavamo in campagna avevamo due splendidi giardini, tenuti con un aiuto esterno ovviamente, ma potendo contare su un vero locale/serra coltivava le orchidee come hobby da seguire personalmente, come Nero Wolfe. Prossimamente magari posto anche le sue gigantesche piante di gardenia, appena sono in piena fioritura… basta che non mi togli il saluto!!

  7. Wow! Il tuo terrazzo è bellissimo!!! Tantissimi complimenti a tuo marito che, come ho letto più su, se ne cura.
    Sul mio mini terrazzino, dove ultimamente non entra più nemmeno lo stendino, riescono a fiorire solamente tulipani e margherite, ma per fortuna abbiamo un portiere dal pollice verde che fa fiorire il glicine lilla nel giardino condominiale, oltre a tantissimi altri fiori, così ogni volta che si esce dal portone si è in mezzo a mille colori e profumi prima di piombare sulla strada trafficata ed inquinata tipica di un quartiere semicentrale o semiperiferico (dipende dai punti di vista) come il nostro.
    Buon weekend!
    Mchan

  8. Ma che meraviglia Silva, e’ bellissimo il tuo glicine bianco, tuo marito e’ molto bravo perche’ ci vuole davvero tanto amore per avere quei risultati, che bel panorama che hai, la zuppa e’ fantastica, baci tesoro, buon sabato sera, ❤ ❤ ❤

    • Ma sai che c’è proprio adesso un temporale che arriva dal Lago (sono i peggiori nella nostra zona e provocano sempre un sacco di danni!) accompagnato da una bufera di vento che fa spavento! Vedessi come stanno ondeggiando i poveri fiori del terrazzo! Speriamo non si sciupino troppo!
      Buona serata anche a te, Laura e buona domenica, cara.

      • Davvero Silva, qua c’e’ stato il sole oggi, speriamo che non faccia danni da te, non puoi coprirle, con un telo, noi in genere quando il tempo e’ proprio brutto spostiamo i vasi e copriamo tutto con un telo per la grandine, sopratutto le piantine nell’orticello, baci cara, ❤

  9. Ciao Silvia, sono la moglie del gen. Luise, amici dei tuoi consuoceri Luisanna e Giorgio Castagna, ho modo di seguirti sul tuo blog e ne ricavo sempre ottimi suggerimenti per le ricette che sapientemente descrivi. Oggi voglio farti i complimenti per lo splendido terrazzo, meraviglioso. Con la speranza di rivederti presto ti abbraccio. Wanda

    Inviato da iPad

    • Wanda carissima, che grande piacere i tuoi complimenti! Quelli per il terrazzo vanno tutti a mio marito, io mi limito a suggerire come disporre qualche vaso, ma la cura e la passione per ottenere questi risultati ce le mette tutte Lino.
      I miei hobby come sai sono invece cucinare, viaggiare e scrivere di cucina e di viaggi!
      Vedersi sarà magari complicato in futuro, Luisanna ti dirà se crede, ma resta comunque la simpatia e il calore reciproco nonostante le poche occasioni di incontro che abbiamo avuto. Grazie per questa piacevole sorpresa Wanda, ricambio l’abbraccio. Saluti anche a tuo marito.
      Silva

    • Ma no! È miserrimo, “coltivo” giusto quello che mi serve per cucinare! Per esempio ancora non ho sostituito il basilico: sto usando quello conservato in freezer dall’ultimo taglio prima del freddo. La menta cresce dove vuole, tra la salvia e i rosmarini, mentre il timo e la maggiorana sembrano in buone condizioni. Tutto qua!

  10. complimenti soprattutto per il tuo terrazzo! sai che i fiori del glicine io li metto per colorare le insalate, ho sia il bianco che il lilla, complimenti anche per la vellutata e si penso proprio che sia una delle ultime, sta arrivando il caldo.
    Buona domenica!

  11. Bello terrazzo e buonissima vellutata! Mi sembra un po’ come una versione primaverile e pìu elegante della zuppa di piselli olandese (che è fatta con piselli secchi e stinco di maiale nel inverno). Usi prosciutto cotto o crudo?

  12. Il tuo terrazzo è semplicemente meraviglioso! Te lo invidio tantissimo. La casa in cui abitiamo è molto grande: in pratica, abbiamo sistemato il secondo piano della casa dove abitava lui (la parte che gli sarebbe toccata in eredità); l’unica stanza che non abbiamo toccato è la cucina (l’unica parte di quel piano che veniva usata) che dà su un piccolo terrazzino. All’epoca in cui sono sono stati fatti i lavori, con tutto quello spazio a disposizione, avrebbero potuto fare una terrazza un pò più grande (non so se la “colpa” sia dei muratori o dei miei suoceri)!!! Ci ho sistemato delle piante (troppe per mio marito!). Sono rimasta con questo desiderio!!!
    Chiaramente un pensiero va anche alla minestra di piselli, veramente squisita!

    • Grazie. Devo dire che questa ricetta ha avuto molto meno successo del terrazzo, ma la passione e l’abilità di mio marito meritavano proprio di essere condivise! Uno dei motivi per cui abbiamo scelto questo appartamento quando abbiamo traslocato dal centro storico è stato proprio questo immenso terrazzo della mansarda. Una nostra vicina di casa, che come te può contare solo su un balcone, appende le sue piante anche alla parete esterna ma con un effetto veramente gradevole.

  13. noooooooooo questo non dovevi farmelo!!! ho un glicine da ben 7 anni, ha emesso 1 solo fiore!!!!! Ogni volta che vedo i glicini in fiore mi sento male per il mio 😦 😦
    😀 😀 bellissima terrazza, ti immagino seduta all’ombra di queste meravigliose piante, mentre scrivi un nuvo libro 😉
    Tra piselli e favette, anche per me questo è il periodo in cui mi sento maggiormente motivata a cucinare 🙂 e la vellutata mi piace anche d’estate. Ottima!!
    besos
    Sally

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...