“Polpette” di pesce

Non ditemi che a voi non succede mai, che le vostre porzioni sono sempre perfettamente corrispondenti al numero e all’appetito dei commensali. Insomma che non avanzate mai del pesce al forno, per esempio qualche filetto di branzino al sale o un’orata al cartoccio.
Quando succede si può il giorno dopo servirli con maionese, qualche sottolio, una salsina alle acciughe, una falda di peperone, due pomodorini a dadini e magari una patata bollita.
Oppure si possono fare le polpette, sì, delle belle polpette che anziché friggerle si passano al forno ma danno comunque più soddisfazione di un’insalata fredda. O no?!

20150227-131305.jpg
Queste “polpette” si cuociono negli stampi da muffin che sono perfetti per queste preparazioni.
In una ciotola si spezzetta con la forchetta il pesce avanzato, mettiamo 300 gr di branzino al sale, ma anche di merluzzo semplicemente bollito.
Si lessa 1 patata, si sbuccia, si taglia a dadini e si unisce al pesce.
Si aggiunge 1 uovo, il succo di 1/2 limone, sale, pepe, qualche goccia di Tabasco o 1 pizzico di peperoncino, 1 gambo di sedano pulito dai filamenti e tagliato a cubetti e qualche foglia di basilico spezzettata con le mani.
Si mescolano tutti gli ingredienti e si riempiono fino a 3/4 gli stampi da muffin spennellati con l’olio.
Si spolverizzano di pangrattato e si passano in forno a 200 gradi.
Quando sono dorati si possono sfornare e dopo qualche minuto sformare e servire con un’insalata di patate e dei pomodori all’origano per esempio.

Naturalmente chi volesse friggere queste polpette, lo può tranquillamente fare e saranno ovviamente squisite.
Ricordatevi di servirle con la salsa tartara (post del 4 marzo).

20150306-090627.jpg

Annunci

31 thoughts on ““Polpette” di pesce

  1. Buonissime, pero’ sai che le polpette di pesce non le faccio mai con branzini o simili perche’ ho sempre paura che ci finisca dentro qualche spina e insomma non sarebbe piacevole!

    • Anche a me fanno paura, ma acquistando i filetti per esempio è molto più facile individuare le lische, anche piccole, passandoli con la punta delle dita e toglierle con la pinza. Se no puoi usare merluzzo o salmone che ne hanno meno.

  2. Bravissima, una ricettina semplice, golosa e non si butta via nulla. Il pesce spesso avanza anche a casa mia ma le polpettine le ho sempre fatto fritte. Alla tua maniera sono sicuramente più sane. Ciaoo Bea

  3. Che buone Silva, e’ davvero una bell’idea, tu lo sai che non avanzo mai nulla a casa mia, ma le voglio farle cosi’, mi piacciono troppo, baci cara, buona notte, stasera sono fusa, ho pulito tutta la casa, tre piani, e’ un ora che sono ferma sempre nella stessa posizione, 😀

  4. Bisogna necessariamente far avanzare qualcosa … sarebbe un peccato perdere queste polpette.
    Una volta tolte spine e spinette mangiarle è una goduria. 😉
    Dalla fotografia credevo fossero hamburger … ma è lo stesso comunque, la bontà mica cambia! 😀
    ti abbraccio
    Affy

    • Non è che adesso ti ho suggestionato con U.S.A. e Jet e vedi hamburger dappertutto,vero?!
      Invece sono proprio polpette (tipo muffin) di pesce. Io ho l’apposita pinzetta da lische con la quale le tolgo proprio tutte.
      Grazie della visita cara, buon pomeriggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...